MyShindig, non un portale ma una community

Grazie al supporto di Cantiere Creativo e la metodologia Lean UX, MyShindig è riuscito a costruire una community affiatata invece di realizzare solo un portale web.

Formazione imprenditoriale

Il CEO di MyShindig ha imparato a lavorare con metodologie Lean.

Targetizzazione degli utenti

MyShindig ha trovato il suo pubblico di riferimento e la sua community.

Riduzione del time-to-market

Il nuovo metodo ha permesso di presentarsi sul mercato in tempi record.

Cos'è MyShindig

MyShindig è un portale che propone avvenimenti particolari di nome “shindig”, vale a dire eventi non commerciali come una serata sul tetto di un palazzo, un garage o in piscina da un amico. Il portale permette agli organizzatori di creare l’evento e alle persone di parteciparvi.

Sei mesi di esperimenti per conoscere un target? No, non solo.
Dopo sei mesi Emanuele ha:
  • stretto accordi con 20 location selezionate che sono finite sul sito web;
  • raccolto intorno alle 800 e-mail di organizzatori;
  • ricevuto all’incirca 100 contatti tramite il chatbot;
  • iniziato all’incirca 6 partnership con alcuni organizzatori di Milano;
  • organizzato 4 eventi brandizzati MyShindig sul territorio di Milano;
  • raccolto 1000 e-mail di partecipanti a eventi.
E il time-to-market?
Il primo esperimento è andato online nel giro di tre settimane con 50 ore di lavoro fra UX, design e sviluppo. Stesso approccio per gli altri esperimenti.

I problemi della vecchia piattaforma

Emanuele veniva da due anni di lavoro full-time al proprio progetto, MyShindig, passando prima dall’acceleratore milanese SpeedMIUp, firmato Bocconi, e poi dalla fiorentinissima Nana Bianca.
Il portale, arrivato fra le nostre mani, aveva molteplici criticità.

La nostra piattaforma aveva gravi problemi di infrastruttura informatica e di sicurezza dati. Molte sezioni del sito non funzionavano e la user experience era pessima, così molti utenti abbandonavano e non riuscivamo a convertire.

Emanuele - CEO di MyShindig.events

Un nuovo inizio

Ma quindi Emanuele e il suo team hanno sprecato tempo e soldi? No, non è andata così. Anzi, hanno vissuto quello che vivono tutti gli imprenditori all’inizio e spesso in corso d’opera: il fallimento. È stato proprio non arrendersi e abbracciare metodologie più complesse come Lean UX e Design Thinking che ha reso Emanuele un imprenditore web.

Nuove sfide

Un nuovo inizio porta sempre nuove sfide:
  • targettizzare gli utenti giusti;
  • creare una community che sia fidelizzata;
  • fare networking e branding sul territorio;
  • creare un portale veloce, bello e user-friendly.
Ma questa volta la frase chiave è: riduciamo il time-to-market.

Il kick-off del progetto

Emanuele ha abbracciato totalmente l’approccio e, tramite esercizi della metodologia Lean UX e Design Thinking, ha elaborato con Cantiere Creativo tutto il materiale che serviva per chiarire il target di utenza e la direzione strategica.

Materiale UX MyShindig

Dal conosciuto allo sconosciuto

Uno dei problemi principali di MyShindig era non conoscere i propri utenti; e se non conosci i tuoi utenti non sai quali sono le funzionalità più utili da sviluppare. Non sai nemmeno come costruire una community.
Nel corso dei primi sei mesi Emanuele ha sfruttato il framework propostogli per fare dei piccoli esperimenti sul mercato con i seguenti obiettivi:
  1. targettizzare gli utenti;
  2. capire come fidelizzarli;
  3. abbattere i rischi che avrebbero fatto fallire il progetto.
Per fare questo Cantiere Creativo ha sviluppato, in varie fasi, delle landing page sulle quali è stato acquistato traffico. La strategia era quella di proporre un funnel di navigazione diverso per ogni target di utenza. Le visite hanno generato lead e le lead hanno generato conoscenza. Emanuele ha così capito chi realmente nutriva interesse per MyShindig e quali erano questi interessi.
MyShindig

Il team di Cantiere Creativo è sempre presente per le richieste del cliente. Il supporto è importante non solo lato informatico ma anche lato sviluppo strategico del progetto, tramite consulenze, sprint plan e altre sedute di confronto.

Emanuele - CEO di MyShindig.events

Dal conosciuto alla piattaforma

Lo sviluppo vero e proprio della piattaforma è iniziata a maggio 2019, andata poi online i primi di luglio.
MyShindig backend
MyShindig backend

La differenza rispetto a prima è che adesso Emanuele ha un network, ha un canale di conversazione con le persone a cui si rivolge e non sviluppa più per un pubblico lontano e sconosciuto

Il lavoro oggi

Si dice che il vero lavoro di progettazione inizi dalla messa online, ed è vero. Ad oggi infatti Emanuele non ha mai smesso di collaborare giorno per giorno con Cantiere Creativo proponendo strategie a breve termine per andare incontro agli utenti e sviluppare sulla base delle loro esigenze. È totalmente coperto lato strategia imprenditoriale, amministrativa, marketing, design e sviluppo. Proprio come voleva all’inizio, Cantiere Creativo è a tutti gli effetti il suo partner.
Dalla messa online ad oggi:
  1. sono state corrette e sviluppate nuove funzionalità basandoci sulle conversazioni con gli utenti;
  2. è stato allargato il team di Emanuele, assumendo un responsabile marketing e un business developer;
  3. sono state progettate nuove campagne adv e ottimizzato i funnel:
  4. è stato ottenuto un finanziamento da 80.000€ da parte della Regione.
Quali sono gli obiettivi adesso?
  1. Ottimizzare il bacino di utenza per avere una community di valore elevato.
  2. Progettare un piccolo sistema di monetizzazione.
  3. Continuare a sviluppare intorno ai desiderata degli utenti.

Conclusioni

Intraprendere un progetto con approccio Lean UX non è semplice, ma quando Emanuele ha capito che tutto si fonda su innamorarsi dei risultati invece che del proprio prodotto, ha iniziato a prenderci gusto.
Emanuele oggi non ha solo un portale e una community (che deve ancora crescere tanto) ma ha assorbito degli strumenti strategici ed è diventato un imprenditore lean a tutti gli effetti.

29

eventi organizzati (in tre mesi dal lancio)

2.500

utenti ottenuti

80.000€

di fondi ottenuti dalla Regione
I nostri progetti ti convincono?Contattaci