Le 5 differenze più grandi fra Wordpress e un CMS headless se sei uno sviluppatore

Il passaggio da Wordpress a un CMS headless può sembrare un bel salto nel vuoto, specialmente per gli sviluppatori. Il cambio da un’architettura monolitica al mondo dei microservizi può sembrare così radicale da far girare la testa, eppure i vantaggi sono innumerevoli. 
Avendo iniziato a lavorare con DatoCMS da soli pochi mesi, abbandonando il buon vecchio amico Wordpress, la mia prospettiva “fresca” magari può aiutarvi a capire se un CMS headless è adatto alle vostre esigenze. 
Tempo di lettura: 2 minuti

Cos’è un CMS headless?

Per dirlo in poche parole, un CMS headless è un sistema di gestione dei contenuti (Content Management Software) che non è legato a uno specifico front-end, la "head", ma è costituito invece da una o più API, nonché dalla tecnologia di back-end richiesta per archiviare e distribuire contenuti.
Un CMS headless si concentra solo sulla gestione pura del contenuto, offrendo un back-end amministrativo per la sua creazione, organizzazione e pubblicazione. Tutti i suoi contenuti saranno poi accessibili via API, senza dover passare da un layer di presentazione specifico. 

Assoluta flessibilità

La differenza più evidente che mi si è palesata sin dalle prime righe di codice è che DatoCMS, come tutti i migliori CMS headless puri, permette di creare regole su misura per le relazioni tra i post, le categorie, i template di pagina e tutto quello che serve per realizzare un sito web. 
Utilizzando Wordpress, invece, dobbiamo forzatamente seguire uno schema rigido di relazione tra i vari elementi e dobbiamo barcamenarci tra gli innumerevoli comandi nel backend. Con DatoCMS quando inizializziamo un progetto il backend è vuoto e spetta a noi, con pochi click, popolarlo, così che se ne possa realizzare uno ad hoc con un semplice lavoro di drag and drop e aggiunta voci. 

Less is more

Test dopo test, template di pagina dopo template, si capisce come la pulizia di DatoCMS, del suo backend, dei modelli che andiamo a realizzare, siano un aspetto di rilievo. Nel mondo di Wordpress è praticamente impossibile non utilizzare i plugin, ma ogni plugin che installiamo sono file e righe di codice che dobbiamo far digerire al server, dovendo comunque fare attenzione ai conflitti che possono generare un bug, sicuramente appesantire il caricamento delle pagine e aumentare la vulnerabilità del sito stesso.
Con DatoCMS e i CMS headless non ci perdiamo nelle impostazioni del backend, nell’installazione di plugin o altro, e questo è un valore aggiunto notevole soprattutto per il nostro cliente, il quale difficilmente si perderà tra le innumerevoli voci del backend, come è facile fare su Wordpress. 

CMS headless, il miglior amico di Page Speed

Qualsiasi sviluppatore front-end che si definisca tale non può esimersi nel testare il sito nei vari tool che permettono di quantificare il tempo di caricamento delle pagine. Quanto può essere frustante realizzare un sito web lento? 
Magari si ricerca una soluzione per ottimizzarlo al massimo, ma si realizza che non c’è altro da fare e che raggiungere determinati punteggi è pura utopia. 
Tuttavia, un sito Web creato con DatoCMS, a parità di condizioni, è generalmente più veloce di una soluzione tradizionale. I CMS headless tendono a utilizzare una CDN pronta all'uso per servire dati e immagini agli utenti, offrendo tempi di risposta inferiori a 20 ms.
Inoltre, un sito Web creato con un’architettura moderna richiede di caricare solo il codice per eseguire il sito front-end e può essere ottimizzato più facilmente per la velocità.
Con DatoCMS, i tempi di risposta e il tempo di caricamento sono decisamente bassi, con performance generali decisamente sopra la media. Vi assicuro che vedere i punteggi alti provoca un’enorme soddisfazione. 
Il Page Speed test fatto su un sito gestito con DatoCMS mostra le performance del sito desktop

SEO-friendly

Non solo le velocità ottime sul mobile aiutano la SEO; CMS headless pensati per esperienze editoriali complete come DatoCMS hanno un occhio di riguardo anche per l’ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca
Sicuramente chi utilizza Wordpress si è imbattuto almeno una volta nel plugin Yoast SEO e magari ha provato anche la versione a pagamento; con DatoCMS è concreta la possibilità di gestire al meglio i title della pagina, la description e i parametri per la gestione delle condivisione sulle pagine social (Twitter, Facebook, LinkedIn) solo riempendo campi di testo semplici e facilmente configurabili, avendo inoltre una preview in tempo reale del risultato Open Graph e sulle card di Twitter.
Inserire i parametri SEO dei record è facile e veloce

Gestione facile delle lingue

Altra differenza importante tra i due CMS che ho apprezzato moltissimo è sicuramente la gestione delle lingue: con Wordpress difficilmente possiamo tradurre le pagine senza un plugin, mentre in Dato CMS la possibilità di tradurre il sito in tutte le lingue che vogliamo è integrata.
Non solo, possiamo semplicemente decidere di tradurre o meno una parola, una stringa, un blocco di testo oppure le immagini. Si tratta di un incredibile risparmio di tempo, oltre a una gestione più intelligente del contenuto multilingua.

Sicurezza e database

Altro aspetto fondamentale è la sicurezza, Wordpress è il CMS più diffuso, ma è anche il più soggetto ad attacchi di malintenzionati. Esistono sicuramente soluzioni di hosting e plugin a pagamento che aiutano considerevolmente a rafforzare la sicurezza del sito, ma non sempre sono risolutivi.
Headless CMS SaaS come DatoCMS si prendono in carico tutta la sicurezza del contenuto. Inoltre non vi è mai la necessità di dover lavorare direttamente con il database, poiché si lavora con i dati tramite le chiamate API.

Per chiudere

In conclusione sono lieto di aver conosciuto e iniziato a lavorare con DatoCMS, Wordpress è più adatto di DatoCMS se non si è frontendisti, cioè se vi è la necessità di pubblicare online un sito di poche pagine con un template già impostato; ma per i veri professionisti DatoCMS ha una potenziale di altissimo livello ed è impossibile non riconoscerlo. Fondamentalmente è DatoCMS che si adatta alle volontà dello sviluppatore e non il contrario, per questo diventa un mezzo e non un ostacolo. 
Sono fortemente convinto che DatoCMS permetta di risparmiare tempo e denaro nello sviluppo di un sito web, raggiungendo comunque un risultato ottimale di prestazioni che altri CMS non permettono di raggiungere, con una probabilità di vulnerabilità prossima allo zero. 
Hai trovato questo post interessante?Scopri chi siamo