Vai al contenuto principaleVai al footer
12.02.24
Antonello Zanini

Sito bello e accessibile? Sì, con le tecnologie giuste!

L'Unione Europea ha recentemente stabilito delle normative sull'accessibilità web, il che implica che i siti visitabili dai cittadini europei dovranno presto adeguarsi alle linee guida stabilite dal Parlamento europeo. Questo significa dire addio all’idea di avere un sito bello? Niente affatto!

Un sito bello e accessibile, esteticamente accattivante ma capace anche di attrarre un vasto e diversificato pubblico di utenti, non è affatto un'utopia! Anzi, estetica e accessibilità stanno alla base di un'esperienza utente indimenticabile, indipendentemente dal modo in cui le persone interagiscano con il sito esso. Questo porta all’argamento del proprio pubblico potenziale, a vantaggi in termini di immagine digitale e a una maggiore fidelizzazione del cliente.

In questo articolo, capirai cosa sono estetica e accessibilità in ambito web, quali elementi concorrono a questi due concetti e come questi due mondi possano coesistere armoniosamente in un sito.

Estetica e accessibilità dei siti web: cosa sono e come funzionano

Quando si parla di sviluppo di siti web, ci sono due concetti fondamentali da tenere in considerazione: l'estetica e l'accessibilità. L'estetica si riferisce all'aspetto visivo e al design di un sito, il quale deve risultare piacevole all’occhio. Al contrario, l'accessibilità riguarda la capacità del sito di essere fruibile da qualsiasi persona, comprese quelli con disabilità.

L'estetica di un sito web gioca un ruolo cruciale nell'attrarre e coinvolgere gli utenti. Un design accattivante, colori armoniosi e un layout ben strutturato possono suscitare interesse del visitatore e favorire una navigazione più interessata. Tuttavia, l'eccessivo focus sull'estetica può compromettere l’accessibilità di un sito. Ad esempio, esagerare con effetti visivi pesanti può rallentare il caricamento delle pagine, rendendole meno accessibili per chi ha connessioni internet lente o dispositivi meno performanti.

A prima vista, questi due concetti possono sembrare contrastanti, ma sono in realtà complementari. Accessibilità web e usabilità concorrono infatti allo stesso obiettivo, quello di creare un'esperienza online ottimale per l’utilizzatore finale.

Non si dovrebbe quindi mai parlare di compromesso tra estetica e accessibilità. Piuttosto, si dovrebbe ragionare in termini di un design pensato per integrare entrambi gli aspetti in modo equilbrato, così da garantire a qualunque utente un’esperienza di elevata qualità. In questo modo, il visitatore sarà più propenso a tornare sul sito e a sceglierlo rispetto ai concorrenti.

Pertanto, avere un sito bello e accessibile non ha solo dei benefici d’immagine ma favorisce anche logiche di business, portando a un maggior numero di visite, interazioni e vendite.

Perchè un sito bello è bello? E quando?

La risposta scontata a queste domande è che un sito bello in sé e per sé non esiste, in quando la bellezza è dettata dai gusti personali di una persona. Ciò è certamente vero, ma attenzione, l’estetica di un sito web va oltre il semplice gusto personale. Esistono infatti degli elementi che, se combinati in modo sinergico, influenzano positivamente l'esperienza dell'utente e contribuiscono alla percezione complessiva del sito come "bello".

Alcuni di questi elementi sono:

  • Il design delle pagine: un layout intuitivo e ben strutturato, con una disposizione ragionata e coerente degli elementi nelle varie pagine, crea un senso di ordine e consistenza visiva.
  • La scelta dei colori: una palette cromatica armoniosa, con contrasti appropriati e una selezione di tonalità che rifletta l'identità del marchio o il tema del sito, aiuta a creare un'atmosfera accogliente per il visitatore.
  • La tipografia: i font, la dimensione del testo e la spaziatura tra le lettere influenzano la leggibilità e l’estetica dei contenuti testuali di un sito.
  • Le immagini e i contenuti multimediali: inserire nelle pagine immagini di alta qualità è cruciale per ottenere una grafica di alto livello. In modo simile, l'uso di video può arricchire il contenuto del sito e suscitare emozioni nei visitatori. A questo scopo, è essenziale selezionare immagini autentiche che contribuiscano alla percezione di bellezza mentre rispecchiano il messaggio del brand.
  • Le funzionalità e le prestazioni tecniche: un sito web veloce, reattivo e facilmente navigabile trasmette un senso di professionalità e attenzione per l’utente. Anche questi aspetti aiutano il visitatore a pensare che stia interagendo con un sito “bello”.

Accessibilità sito web: Quando un sito si può definire accessibile

Un sito web può essere definito accessibile quando è progettato e sviluppato per consentire l'accesso e l'utilizzo su qualsiasi dispositivo e da parte di qualsiasi persona, compresi quelli con disabilità fisiche, sensoriali, cognitive o neurologiche. Tutto ciò può apparire come un concetto astratto, ma non è affatto così. L'usabilità, in quanto metrica, può essere infatti misurata.

Esistono nello specifico principi e standard per garantire l'accessibilità dei siti web. Tra le linee guida più famose ci sono le WCAG (Web Content Accessibility Guidelines) definite dal W3C (World Wide Web Consortium). Secondo le WCAG, quando si parla di accessibilità web un sito deve essere:

  • Percepibile: le componenti dell'interfaccia utente e le informazioni devono essere presentate alle persone in modi che le possano percepire tramite almeno uno dei loro sensi.
  • Utilizzabile: l’esplorazione delle pagine, l’interazione con i componenti e la navigazione del sito devono prevedere azioni che qualsiasi persona possa essere in grado di eseguire.
  • Comprensibile: le informazioni presentate a schermo devono essere facili da capire e il funzionamento dell'interfaccia deve essere intuitivo.
  • Robusto: il contenuto deve essere sufficientemente robusto da poter essere interpretato in modo affidabile da una vasta gamma di dispositivi, incluse le tecnologie assistive.

In base al grado di rispetto di queste linee guida, sono previsti tre livelli crescenti di conformità

  1. A: livello minimo di accessibilità.
  2. AA: accessibilità del sito ottima per la maggior parte dei casi. Questo è il livello minimo richiesto dalla normativa EU.
  3. AAA: livello più alto di accessibilità, ottenuto solo da un numero limitato di siti. Comporta dei compromessi grafici e tecnologici che non si adattano a tutti gli scenari.

Nota che questi livelli non sono rigidi e isolati tra loro. Al contrario, un sito di livello AA può implementare anche diversi requisiti AAA per alzare ulteriormente il suo livello di accessibilità. Diventa però di livello AAA solo quando implementa tutti i requisiti richiesti.

Un aspetto che non si può omettere è che l'accessibilità web non è un solo un principio virtuoso. Al contrario, si tratta di un obbligo di legge. L'AGID (Agenzia per l'Italia Digitale) impone infatti alle pubbliche amministrazioni di rispettare delle linee guida sull'accessibilità definite dal governo. Alcune di queste regole si applicano anche a privati che offrono servizi al pubblico attraverso siti web o applicazioni mobili. A seguito dell’EAA (European Accessibility Act), la stretta sui siti non accessibili è diventata infine ancora più forte.

Il tuo sito è pronto? Verificalo grazie ai tool di accessibilità sito web consigliati dal W3C.

Tecnologie e approcci per garantire estetica e accessibilità in un sito

Dopo aver esaminato separatamente l'estetica e l'accessibilità dei siti web nei capitoli precedenti, sorge spontanea una domanda: è quindi possibile creare un sito bello ma anche accessibile? La risposta è, senza dubbio, affermativa!

Non solo ciò è possibile, è molto probabile che un sito web di successo sarà sia bello che accessibile. Per ottenere questo risultato sono necessarie alcune tecnologie, metodologie e approcci specifici. I più importanti sono:

  • Svincolarsi da CMS meno moderni: WordPress è uno strumento ideale per mettere in piedi un sito velocemente, ma non rappresenta sicuramente lo strumento migliore per costruire un sito altamente personalizzato che sfrutti le migliori tecnologie web sul mercato per offrire ai tuoi utenti un’esperienza unica.
  • Utilizzare dei design pattern noti: Per ottenere dei risultati attendibili, è consigliabile affidarsi a pattern di design basati su regole di accessibilità note come le euristiche di Nielsen. Per maggior informazioni, visita il sito della Nielsen Norman Group.
  • Seguire un design responsivo e mobile-first: Il sito deve essere progettato in modo responsivo, così che sia accessibile su una vasta gamma di dispositivi, inclusi desktop, tablet e smartphone. Un design mobile-first non solo migliora l'accessibilità web, ma anche l'esperienza utente complessiva.
  • Sfruttare il buon senso: I trucchetti più efficaci per creare un sito bello e accessibile derivano dalla nostro bagaglio di utenti web. Per esempio, un testo ben formattato è sia facilmente leggibile che esteticamente gradevole. In modo simile, l'uso di testo scuro su sfondi più chiari e viceversa è sia piacevole alla vista che accessibile per chi è ipovedente. Ancora, ottimizzare le immagini per il web porta a un’alta qualità visiva ma senza sacrificare le prestazioni del sito.

Se tutto questo ti sembra troppo complesso, la soluzione migliore è affidarsi a un digital partner con anni di esperienza nel mondo del design e dell’accessibilità web come Cantiere Creativo. Scopri di più nel prossimo capitolo!

Rapporto tra estetica e accessibilità web secondo Cantiere Creativo

Con un'esperienza pluriennale nel settore della creazione di esperienze web personalizzate, Cantiere Creativo ha fatto dell'accessibilità e del design estetico i suoi due cardini. Per questo motivo, aziende che spaziano dal settore del lusso alla pubblica amministrazione, fino ai musei e alle conferenze hanno scelto Cantiere Creativo per la realizzazione del proprio sito.

Ecco una lista di progetti altamente accattivanti che raggiungono inoltre la valutazione consigliata di accessibilità (AA).

Museo Ginori

Un sito web bello per rendere accessibile a tutti, senza distinzioni o barriere, l'affascinante e vasta storia del marchio Richard Ginori, fornendo contenuti che ispirino i visitatori e aiutino i ricercatori.

Scopri di più:

Elena Casadei

Un sito altamente usabile e dal forte impatto estetico per raccontare la visione di vinificazione moderna basata su anfora portata avanti dalla giovane vigneron Elena Casadei.

Scopri di più:

Italian Tech Week

Un sito web per la più importante conferenza italiana sulla tecnologia con una duplice natura: guida accessibile all'evento e piattaforma promozionale e comunicativa.

Scopri di più:

Dipartimento Trasformazione Digitale

Riprogettazione del Dipartimento per la trasformazione digitale per portarlo allo stato dell’arte in termini di velocità, accessibilità, scalabilità e capacità di guardare a un futuro multiesperienziale.

Scopri di più:

Conclusioni

In questo articolo, hai appreso perché l'estetica e l'accessibilità di un sito possono essere valutate in modo oggettivo, l'importanza di realizzare un sito bello ma anche accessibile e i vantaggi che questo può portare alla tua attività o immagine digitale. Come visto qui, con le tecnologie e le metodologie giuste è possibile realizzare un sito che sia esteticamente gradevole e che rispetti le normative UE sull'accessibilità web. Questo è un compito che può essere svolto solo da un partner digitale con anni di esperienza nel settore come Cantiere Creativo.

Grazie per aver letto l'articolo! Speriamo che tu abbia compreso l'importanza dell'accessibilità applicata al design estetico. Contattaci per qualsiasi richiesta, commento o proposta.